logo huffington post

Spreco alimentare, l’idea di una 25enne di Milano: “Dal recupero del cibo può nascere una nuova società”

logo huffington post

Tutto è nato al mercato del sabato di viale Papiniano a Milano: una ragazza di poco più di vent’anni ha iniziato ad aggirarsi per i banchi di frutta e verdura e a fare un po’ di domande. Si chiama Rebecca Zaccarini e oggi ha 25 anni. Voleva sapere dagli ambulanti quanto cibo buttavano alla fine del mercato, cosa facevano di quello che avanzavano. Due anni fa era appena tornata dall’Erasmus a Lille. “Sono sempre stata attenta allo spreco e mi è sempre piaciuto molto il mondo del mercato” racconta Rebecca. “A Lille c’è quello di Wazemmes, attorno a cui ruotano molti progetti sociali e solidali”.
Leggi l’articolo

 

logo lifegate

Come si recupera la frutta e la verdura nei mercati di Milano, con Recup

Come si recupera la frutta e la verdura nei mercati di Milano, con Recup
Come si combatte lo spreco alimentare donando gli alimenti recuperati alla comunità. È l’obiettivo di Recup, il progetto che crea valore sociale nei mercati rionali di Milano.
Quante volte al mercato ci chiniamo sulle distese di frutta e verdura per scegliere la mela più colorata, il melone più profumato, l’insalata più verde e folta? E cosa succede alla frutta e alla verdura che avanza, invenduta o scartata? Basta recarsi a uno dei mercati rionali di Milano a fine giornata, per assistere a una realtà inaccettabile: decine e decine di cestini pieni di frutta e verdura vengono impilati e ammassati sui bordi della strada, per essere raccolti e buttati.
Leggi l’articolo

logo il fatto quotidiano

Spreco alimentare, viaggio con Recup: “Così raccogliamo e distribuiamo gli avanzi dei mercati.

400 kg di frutta e verdura buttate via. Così ogni settimana a Milano nei 60 mercati rionali per un totale di oltre 20 tonnellate di cibo buttato. Succede nella città che solo l’anno scorso ha ospitato Expo, l’esposizione universale con tema l’alimentazione. Da questa situazione è nata Recup, un’associazione creata da un gruppo di giovani milanesi con un obiettivo semplice: andare di mercato in mercato[…] Leggi l’articolo

logo fa la cosa giusta

Nei mercati di Milano non si spreca e si aiuta chi ha bisogno, con RECUP


Una quarantina di persone, tra cui molti giovani, raccolgono frutta e verdura ancora buona ma che andrebbe buttata: “Evitiamo che le persone in stato di bisogno siano costrette a rovistare nella spazzatura, come facevano prima”.
Nel giro di un’ora hanno raccolto 351 chili di frutta e verdura. Sul marciapiede di via Termopili, bagnato dalla pioggia, spicca il rosso delle cassette piene di pomodori: quasi 130 chili. E poi ci sono banane, cachi, cime di rapa, erbette, limoni, melanzane.
Leggi l’articolo

logo repubblica.it

Con gli angeli di Recup gratis frutta e verdura avanzate dai mercati

DUECENTOCINQUANTA chili di frutta e verdura recuperati ogni giorno dopo il mercato cittadino e subito messa a disposizione degli indigenti gratuitamente: mentre si smontano le bancarelle, loro distribuiscono poco distanti la merce salvata.

Leggi l’articolo

logo corriere della sera

«Otto quintali di verdura dai mercati», la seconda vita del cibo grazie a “Recup”

MILANO – Li abbiamo visti tutti almeno una volta. «Spigolatori» dei mercati pubblici, in genere persone su con gli anni oppure senza fissa dimora, che frugano a fine orario fra le cassette e i sacchetti di prodotti freschi abbandonati perché non stoccabili. Alcuni giovani tre anni fa hanno pensato che quella raccolta spontanea e disorganizzata, a beneficio di pochi, potesse diventare qualcosa di più. E si sono inventati il recupero delle eccedenze dei mercati rionali, dando vita a un’associazione, Recup

Leggi l’articolo

logo le iene

Il nostro incontro con i ragazzi di Recup che raccolgono il cibo nei mercati di Milano, combattendo lo spreco alimentare ma anche l’esclusione sociale

Milan leads fight against food waste – with ugly fruit and Michelin-starred soup kitchens

On a Saturday afternoon, as soon as the market is drawing to a close, traders bring their boxes of unsold fruit and vegetables to a corner of Viale Papiniano in Milan. They are welcomed by Rebecca, a 25-year-old student who’s behind Recup, a project that distributes leftover food to people in need in the local neighbourhood
Leggi l’articolo

E inoltre…

logo the submarinelogo railogo redattore socialelogo banco alimentare
logo mani tese

logo radio nolo

logo survive milano

logo milano today